Anno 52 N°150
Venezia, 24 settembre 2014
logo image
24/09/2014
ZACCARIOTTO: «VA ACCRESCIUTA LA CULTURA ALLA SICUREZZA SUL LAVORO»

La presidente della Provincia Francesca Zaccariotto ha espresso le condoglianze  alla famiglia di Giuseppe Baldan, il camionista di Campolongo Maggiore tragicamente scomparso ieri durante l’incidente sul lavoro occorso ad Adria, e ha inviato un telegramma anche alla presidente della Provincia di Rovigo Tiziana Virgili, per esprimere la sua vicinanza alle famiglie degli altri tre operai del Polesine deceduti nell’azienda padovana che si occupa del trattamento di rifiuti tossici.

«Sono vicina al dolore dei colleghi e al lutto dei familiari degli operai tragicamente scomparsi – ha dichiarato Zaccariotto - e mi sento anche vicina alla famiglia dell’imprenditore che è stata duramente colpita da questo drammatico evento, perché nelle nostre terre, nelle nostre aziende il confine fra chi fa impresa e chi ci lavora è molto sottile, e quasi sempre c’è molta condivisione, tanta solidarietà e spirito di squadra. Oggi il nostro territorio deve affrontare due grandi problemi, quello del lavoro che manca, e vede a casa un giovane su quattro, e quello della sicurezza sul lavoro. I dati ci dicono che da gennaio a oggi nel nordest hanno perso la vita 51 lavoratori, nove solamente in provincia di Venezia.  Un dato impressionante, quando anche solo una perdita umana è già tragedia. Va aumentata la collaborazione fra istituzioni locali e soggetti economici, e vanno intensificati i controlli, con una finalità non solo sanzionatoria ma di allerta, di assistenza alla sicurezza dei lavoratori. Ma va soprattutto curata la formazione, e accresciuta la cultura per la sicurezza sul lavoro, per la prevenzione del rischio, intese come comportamento corretto sul luogo di lavoro, sul cantiere. Le giuste procedure da seguire, le regole da rispettare, gli strumenti e gli attrezzi da utilizzare nel modo corretto, gli equipaggiamenti da indossare, tutto questo fa prevenzione e salva la vita. E mi auguro di cuore che gli altri due operai feriti si rimettano presto in salute».