Anno 52 N°134
Venezia, 28 agosto 2014
logo image
28/08/2014
TURISMO A VENEZIA, I RISULTATI DEI PRIMI SEI MESI DELL’ANNO QUASI 12 MILIONI DI PRESENZE TURISTIC

Nonostante l’andamento incerto della stagione estiva 2014, da un punto di vista meteorologico, con temperatura più basse rispetto alla media del periodo osservato, è cresciuto il movimento turistico complessivo nel territorio della provincia di Venezia nei primi sei mesi di quest’anno, rispetto allo stesso periodo del 2013, con gli arrivi (A) che segnano un +4,10% pari a 3 milioni 550 mila 637, e le presenze (P) in aumento del 5,66% con 11 milioni 657 mila e 258 visitatori.

Nel periodo gennaio-giungo 2014 nel comparto alberghiero è stato registrato un aumento sia degli  arrivi, con un totale visitatori di 2 milioni 485 mila 094 (+2.24%) che delle presenze 6 milioni 57 mila 189 (+6,10%). Anche nell’ extralberghiero sono aumenti gli arrivi n. 1.065.543 (+8,71%) e le presenze n. 5.600.069 (+5,18%).  Stabile la permanenza media che si è attestata in 3,28, giorni, con ancora un segno positivo, +0,05 gg. rispetto allo stesso periodo del 2013.

Assessore provinciale al Turismo Giorgia Andreuzza:  «Il monitoraggio sugli arrivi e le presenze ci aiuta a capire l’andamento della stagione in corso. Sono numeri che si riferiscono ai primi 6 mesi dell’anno, quando  la stagione era appena iniziata, con qualche anticipazione di caldo estivo. Ma se questi numeri sono positivi, mancano ancora all’appello i dati di luglio e agosto, mesi chiave per la stagione turistica in generale, soprattutto per il balneare, e importanti per capire quanto abbiano effettivamente inciso sul settore da un lato il maltempo che quest’anno ha funestato il nostro territorio in luglio e agosto,  con molte disdette dell’ultima ora, e dall’altro la crisi economica che continua a penalizzare  i bilanci delle famiglie».

Il presidente di APT Enrico Miotto: «Nonostante i segnali incostanti nel corso dei primi cinque mesi del 2014 nel comparto balneare,  con la chiusura del mese di giugno il flusso turistico è incrementato all’incirca del 5% sia per gli arrivi che per le presenze, rispetto al primo semestre del 2013. Il dato riguardo sia il mercato estero che il mercato domestico: nei primi 6 mesi abbiamo assistito ad un trend positivo dei turisti italiani giunti nelle nostre località.  Con giugno e l’avvio della stagione estiva abbiamo avuto la conferma dell’attrazione da parte del turista internazionale per le spiagge veneziane, dove la destinazione balneare ha accolto il 57% delle presenze del flusso turistico provinciale e ha conquistato il primato dei turisti che hanno pernottato in provincia di Venezia».

Per il balneare: in aumento la Germania, principale cliente delle strutture con  294.652 (+ 8,55%) arrivi e 2.208.203 (+12.60%) presenze, seguita dall’Austria (+8.22% sugli arrivi e 7,16% sulle presenze) dalla Polonia (+19, 09% sugli arrivi e 3.72% sulle presenze); segno positivo anche per Svizzera e Ungheria. In flessione la Francia (con -2,43% sugli arrivi e -0,92% sulle presenze) gli Stati Uniti d’America (- 4.46% di arrivi e -3,30% di presenze) e il Belgio (-8,18% arrivi, -3,27% le presenze).

La città d’arte mantiene un segno positivo con una crescita complessiva, +2,21% negli arrivi e +5,99% nelle presenze.

Il comparto maggiormente rappresentativo resta quello alberghiero (81% arrivi; 75% presenze) che registra complessivamente una stabilità negli arrivi (+0.32%) e un aumento nelle presenze (+6,93%).

Cresce il mercato internazionale del +3,76% nelle presenze e negli arrivi (+0.89%) e il mercato interno sia in termini di arrivi (+8,71%) che di notti trascorse (+17.45%).

L’entroterra veneziano manda un segnale positivo in termini di arrivi (+3.07%) a fronte di una contrazione delle presenze (-2,76%): nettamente prevalente il settore alberghiero che registra il 96% degli arrivi ed il 90% delle presenze; forte la componente estera che raccoglie il 70% degli arrivi ed il 62% delle presenze, a conferma di una sempre maggior distribuzione sul territorio dei flussi da/per Venezia. Si segnala che il dato risulta determinato in larga percentuale dai flussi relativi alla zona dell’altinate (Marcon – Quarto D’Altino) che si caratterizza per la contiguità con il centro storico veneziano.

I dati gennaio-giugno 2014 relativi ad arrivi e presenze turistiche nel Veneziano, nei tre comparti che turisticamente caratterizzano il territorio provinciale: balneare, città d’arte ed entroterra sono disponibili in versione integrale sul sito web all’indirizzo www.turismovenezia.it