Anno 52 N91
Venezia, 27 maggio 2014
logo image
27/05/2014
DATI TURISMO A VENEZIA

Resi pubblici da APT, l’ Azienda di promozione turistica della Provincia di Venezia, e disponibili sul sito web all’indirizzo www.turismovenezia.it,  i dati del periodo gennaio –marzo 2014 relativi ad arrivi e presenze turistiche nel Veneziano, nei tre comparti che turisticamente caratterizzano il territorio provinciale: Balneare, Città d’arte ed Entroterra.

Il movimento turistico complessivo della provincia di Venezia, nel primo trimestre dell’anno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, registra un dato positivo con incremento dell’ 1.74 % per le presenze a fronte di una contrazione degli arrivi – 2,28%.

Da gennaio a marzo sono infatti arrivati nel territorio provinciale n. 874.449 turisti che hanno pernottato  per  n. 2.066.413 notti.

Nello stesso periodo del 2013 gli arrivi sono stati n. 894.829 e le presenze n.  2.031.084.

Il presidente APT Enrico Miotto «L’andamento del primo trimestre  rileva da una parte un segnale di crescita per il turismo domestico, influenzato soprattutto dalla performance dei dati della città d’arte, e dalla scarsa rilevanza dei dati delle destinazioni balneari, il che fa ben sperare per l’andamento economico del nostro Paese e una ritrovata capacità di spesa. Viceversa, si registra una flessione del turismo straniero, piuttosto marcata negli arrivi, e riferita in modo uniforme a tutti i paesi europei ed extraeuropei».

L’assessore provinciale al Turismo Giorgia Andreuzza ha così commentato «Concordo con l’analisi del presidente Miotto, sono fiduciosa che con l’apertura della stagione estiva, ormai alle porte, ritornino i turisti stranieri. Come Provincia abbiamo investito e potenziato le azioni promosse con la collaborazione degli operatori, destinate anche ad attrarre l’interesse del turismo internazionale». 

Si evidenzia un segnale di crescita  per  il turismo domestico con un +7,35% negli arrivi (A)  e +12,23% nelle presenze (P):  (A n. 216.294 - P n. 526.229, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Un dato, questo, che porta ad essere ottimisti per l’andamento economico  del nostro Paese e per una ritrovata capacità di spesa.

Una flessione si osserva invece per i turisti stranieri con  arrivi  n. 658.155,  -5,07% rispetto a gennaio-marzo 2013,  e presenze n. 1.540.184 ( -1,41%). Questo dato negativo è uniformemente distribuito in tutti  i paesi esteri.

Complessivamente buona la permanenza media in provincia di Venezia che  è pari a 2,36 giorni, (+0,09 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente). In particolare si regista un leggero aumento (0,16) rispetto al 2013 nella destinazioni Balneari dove la permanenza media registrata si quantifica in  2,61 gg. Stesso trend per la Città D’arte con un +0,12 (2,41gg del 2014 rispetto a 2,29 del 2013); una lieve riduzione si registra invece per l’Entroterra Veneziano dove il turista ha soggiornato per 1,67 gg,  -0,17 rispetto a gennaio—marzo del 2013.

In netta prevalenza i turisti che hanno soggiornato nel comparto alberghiero che ha accolto l’85,80% degli arrivi pari a n. 750.252 e il 79,24% delle presenze, n.1.637.449, sulla totalità del dato.

Il dato che arriva dalla destinazione balneare della provincia per i primi tre mesi dell’anno non è significativo in termini di confronti, considerato il periodo di bassa stagione in cui le strutture sono aperte in minima parte, e le condizioni atmosferiche che spesso non incoraggiano il turista verso il litorale.

Ciò premesso, gli arrivi nel periodo considerato sono stati n. 79.191, -15,29% rispetto al 2013, il 9% sulla totalità provinciale e le presenze n. 206.989 (-9,85%) che rappresentano il 10 %.  

Nel primo trimestre dell’anno il flusso si concentra principalmente nella destinazione città d’Arte, che con n.  722.701 arrivi ( -1,00% rispetto al 2013) e  n. 1.738.404 di presenze (+4,08% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente), detiene il primato con l’ 83% degli arrivi  e l’ 84% delle presenze turistiche nel territorio provinciale.

Infine, da segnalare l’aumento  degli arrivi nell’entroterra veneziano, con +1,70% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, pari a n. 72.557 turisti arrivati, mentre in flessione negativa le presenze  n. 121.023 (-7.73%).