Anno 52 N85
Venezia, 16 maggio 2014
logo image
16/05/2014
IL CICLO DELL'INNOVAZIONE

Nell'indagine demodoxalogica il ricercatore si chiede se l'avvenimento ipotizzato è fattibile nell'ambito dell'ambiente preso in considerazione. Ove per ambiente intendiamo un contesto basato sui parametri del Territorio, della Popolazione che vive su quella porzione (frattale) di territorio e delle Risorse umane (lavoro, ingegno, ecc.) e naturali (flora, fauna, acqua, ecc.) in cui la variazione di un parametro influisce in modo radicale sugli altri due. Ma oltre alla fattibilità si indaga se l'Evento (politico, sociale, economico) che scaturirà dalla contrapposizione delle forze in campo è prossimo all'attuazione o ancora in fase di maturazione (cioè se e quando il peso di una parte dell'opinione pubblica sopravanzerà stabilmente sull'altra). Per far questo ci serviamo dello schema elaborato dalla demodoxaloga Antonella Liberati.

VEDERE FIGURA AL BLOG DEL DECANO (LINK A SX DELLO SCHERMO: L'OPINIONE DEL DEMODOXALOGO)

Lo schema evidenzia il percorso nel tempo (continuum), in seno ad un frattale (porzione di territorio), per l'accettazione da parte dell'opinione pubblica delle innovazioni ideologiche, scientifiche, tecniche, economiche o sociali. Cioè la maturazione delle idee rappresentate dagli stereotipi.
humus =  elementi del ciclo precedente
innovazione =  ideologie o tecnologie che rimuovono l'humus
futurismo =  periodo in cui si avvertono, da pochi, i primi segni di innovazione
modernità =  l'accettazione e l'uso da parte della massa
post-moderno =  diffusione massiva a livello di stereotipi
post-post-moderno = quando il bene, il servizio o il comportamento non costituiscono più motivo di     
                                  prestigio o desiderio
obsoleto =  innovazione superata e ritenuta da abbandonare per il sopraggiunto nuovo ciclo.
Per venire all'esempio dei giorni scorsi vediamo in quale delle sette caselle possiamo collocare l'accettazione della Riforma della Pubblica Amministrazione, rilevandone statisticamente la casella di accettazione da parte dell'opinione pubblica e il dibattito esistente sul tema.  Ovviamente è nel ciclo della modernità o nel post-moderno che sarà più facile far passare la riforma. 
Per approfondimenti rimandiamo al post del 12 settembre 2013 "Gli stereotipi". Col metodo inde possiamo fare una rapida verifica.
(3 - continua)