Anno 52 N54
Venezia, 26 marzo 2014
logo image
26/03/2014
VIVERE SOSTENIBILE PER LE FAMIGLIE CON BAMBINI

Ieri in Provincia di Venezia a Ca’ Corner è stato presentato nel corso di una conferenza stampa la nuova pubblicazione “Kit baby famiglia per i primi passi verdi” che sarà donata a tutti i nuovi nati dei Comuni della Provincia di Venezia per promuovere nelle famiglie una maggior cultura eco-sostenibile. Il progetto rientra nell’ambito delle molteplici iniziative previste dall’accordo del patto dei sindaci, in coerenza con il progetto europeo del 202020. La pubblicazione è stata realizzata dall’Associazione Abitare la terra, con il supporto della Provincia di Venezia. La grafica della pubblicazione è stata curata dai giovani del carcere minorile di Treviso, che fanno parte del progetto “bottega grafica” coordinati dalla professoressa Christine Gaiotti.

Hanno partecipato alla conferenza stampa la presidente Francesca Zaccariotto, il presidente dell’associazione “Abitare la terra” Franco Poli assieme a Roberta Rossetto e Cristina Favin cofondatrici dell’associazione.

Presidente Zaccariotto: «La nostra Provincia ha da tempo avviato un percorso virtuoso per sollecitare un cambiamento negli stili di vita, e in tutti i settori. Dall’edilizia scolastica, all’urbanistica, al turismo slow, al consumo consapevole, al trasporto pubblico, alla lotta allo spreco alimentare, con il progetto 202020 e l’adesione al patto dei sindaci nel 2010 abbiamo posto l’ambiente al centro della nostra azione per il territorio. Abbiamo anche sostenuto, credendoci fortemente, alcune iniziative per la riduzione dei rifiuti, promuovendo con la pastorale degli stili di vita del patriarcato di Venezia le eco-sagre nei comuni del territorio; e abbiamo avviato altre esperienze per la difesa del suolo, il rispetto della biodiversità, e la tutela delle specie animali e vegetali autoctone. Sappiamo che a volte i cambiamenti importanti in termini ambientali si ottengono con una serie di piccole azioni virtuose, e in questo anche i bambini possono avere un ruolo importante. E’ importante recuperare il rapporto con la natura e con l’ambiente che i bambini vivono in modo spontaneo, ed è fondamentale supportare i genitori fin dalle prime ore di vita del bambino a interrogarsi sul significato di alcune scelte e sulle conseguenze cjhe queste anno sull’ambiente nel quale vivono i nostri figli».

Il presidente di “Abitare la terra” Poli: «Questo strumento è l’unico e il primo in Italia pubblicato dalla pubblica amministrazione. La nostra associazione promuove uno stile di vita rispettoso della sostenibilità, che va dal car-sharing, il pedibus, il turismo lento e sostenibile, la politica delle 5 “R” dei rifiuti (raccolta, riciclo, riuso, riduzione e recupero). Puntiamo sul prodotto dal valore ecosostenibile, che parte con i nuovi nati, e coinvolge tutto l’entourage che ruota attorno alle famiglie. Puntiamo inoltre sulla logica del risparmio per le famiglie e anche per le pubbliche amministrazioni. Pensiamo, per esempio, ai pannolini lavabili che permetterebbero un risparmio di mille euro per ogni famiglia all’anno, dato che la spesa per “nuovo bimbo” nei primi anni ammonta a circa 12 mila euro. Senza dimenticare che adottando questo tipo di misure ecosostenibili, aiutiamo i Comuni a diminuire la spesa per la raccolta dei rifiuti, che solo di pannolini usa e getta ammontano a 179 kg. pro capite. Questo opuscolo viene inviato ai Comuni del territorio, e sarà distribuito alle famiglie che vanno ad iscrivere il figlio appena nato all’anagrafe. Oggi è fondamentale lavorare con le amministrazioni pubbliche, dove abbiamo trovato molta competenza e apertura per arrivare ad una consapevolezza comune su determinati temi».

Roberta Rossetto e Cristina Favin: «Coinvolgere nel lavoro grafico i ragazzi del carcere minorile di Treviso, che ospita giovani da tutto il Triveneto, è stata un’esperienza straordinaria, che ci ha molto arricchito. I ragazzi hanno lavorato con entusiasmo, hanno messo in pratica le loro abilità, e si sono sentiti più forti. Ci auguriamo di proseguire assieme alla Provincia con queste opportunità di collaborazione molte positive».

La Provincia, durante l’attuale amministrazione, ha rivolto una particolare attenzione anche ai bambini; in particolare, per gli iscritti alle scuole elementari è stato realizzato il progetto pilota “La strada in … vita, a piedi e in bicicletta: ci divertiamo in sicurezza”, con la consegna a tutti gli allievi di prima elementare, di un Kit per l’educazione alla mobilità ciclistica, comprendente una targa per bicicletta, e giubbotti catarifrangenti.