Anno 52 N51
Venezia, 21 marzo 2014
logo image
21/03/2014
MARINA MILITARE IN SENEGAL

 

Si è conclusa, il 18 marzo, la sosta in porto a Dakar del 30° Gruppo Navale (portaerei Cavour, rifornitrice di squadra Etna e fregata Bergamini) giunto in Senegal lo scorso 15 marzo nell’ambito della Campagna Navale “Il Sistema Paese in movimento”.

“Il vostro scalo a Dakar, offre a questa città un espressivo contributo di bellezza e di bontà sia per la prestanza - e lasciatemi dire - per l’imponenza di questa magnifica Portaerei e delle navi che la accompagnano, sia perché vi fate prossimi, con iniziative benefiche a tanti bambini bisognosi e tanti fratelli sfortunati. Sono tutte realtà luminose che non si improvvisano, ma che sono frutto di un lungo percorso di preparazione, fatto di scelte coraggiose, creatività, sacrifici e fatica.” ha affermato il Nunzio Apostolico in Senegal, Mons. Montemayor, nel corso dell’omelia della Santa Messa domenicale celebrata a bordo di nave Cavour.

Due i siti per l’infanzia individuati con il supporto dell’Ambasciata d’Italia in Senegal, il centro d’accoglienza per bambini disagiati Ginndi e l’orfanotrofio Le pouponniere, dove gli uomini e le donne del 30° Gruppo Navale hanno voluto mettere il proprio tempo libero e la propria professionalità al servizio della comunità locale cimentandosi in pitturazioni e ripristino di impianti idraulici ed elettrici nonché realizzando fasciatoi e ripiani nelle officine di nave Etna. In aggiunta sono stati forniti una sterilizzatrice professionale, due boiler, un forno ed un frigorifero.

Inoltre, un team sanitario di bordo, costituito da 4 ufficiali medici, un ufficiale veterinario, uno psicologo e da 4 sottoufficiali infermieri, nonché un ufficiale medico del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana e 7 infermiere volontarie della Croce Rossa Italiana, si è recato presso la Scuola Antonio Carovani ed il Villaggio di Yene ed ha prestato assistenza medica effettuando 370 visite mediche, in maggioranza a donne e bambini, svolgendo attività veterinaria, disinfestando ambienti interni ed esterni, nonché fornendo medicinali di primaria necessità e nozioni teorico-pratiche di pronto soccorso.

Le navi del 30° Gruppo Navale, che hanno lasciato l’Italia il 13 novembre scorso, proseguiranno la navigazione per Casablanca, in Marocco, dove giungeranno il 22 marzo.