Anno 51 N148
Venezia, 15 settembre 2013
logo image
16/09/2013
APERTURA STAGIONE DI CACCIA 2013- 2014

Domenica il vice presidente e assessore provinciale alla caccia Mario Dalla Tor come di consueto ogni anno ha inaugurato l’apertura ufficiale della stagione venatoria 2013-2014, che ha interessato circa 4.800 cacciatori residenti in provincia di Venezia e circa 1.200 appassionati provenienti da altre province, che ormai da anni scelgono il territorio veneziano per esercitare la loro passione.

 

E’ stato un giorno particolarmente atteso e importante, frutto di un lungo lavoro di preparazione svolto dagli operatori degli “Ambiti Territoriali di Caccia” anche nel periodo di silenzio venatorio.

Nelle scorse settimane la Provincia ha provveduto a distribuire a tutti i cacciatori, assieme al tesserino venatorio, anche il pieghevole e il manifesto con il calendario venatorio e le zone di caccia per fornire tutte le informazioni utili all’esercizio dell’attività venatoria in modo consapevole, sicuro e corretto.

 

Il vice presidente e assessore provinciale alla caccia Mario Dalla Tor, che ha condiviso con i cacciatori le emozioni della prima giornata, e ha seguito direttamente le operazioni di vigilanza e controllo condotte dalla polizia provinciale, ha dichiarato:

«Il territorio provinciale offre straordinarie opportunità e occasioni agli appassionati della caccia. Negli ultimi anni dai nostri censimenti abbiamo rilevato consistenti aumenti delle popolazioni di uccelli acquatici e il mantenimento delle consistenze delle specie di fauna stanziale, anche grazie alle numerose attività di gestione faunistico venatoria.

La stagione venatoria 2013-2014 dovrebbe essere l’ultima del ciclo di pianificazione che ha preso avvio con l’approvazione della legge regionale del Veneto n. 1 del 5 gennaio 2007. Già a febbraio la Giunta provinciale di Venezia ha adottato ufficialmente, prima tra le sette province del Veneto, la proposta del nuovo Piano faunistico venatorio, documento che è stato trasmesso agli uffici regionali, al fine del completamento delle procedure di Valutazione Ambientale Strategica previste per legge. Al termine delle procedure, la proposta di Piano sarà approvata in via definitiva da parte del Consiglio Provinciale presumibilmente entro la fine dell’anno».