Anno 51 N103
Venezia, 13 giugno 2013
logo image
13/06/2013
GUSTOCORTINA

Golden Moon, società ideatrice dell'evento ed attiva nella promozione dell'italianità nel mondo, proporrà domenica 16 e lunedì 17 giugno la seconda edizione di GustoCortina, con la collaborazione dell'Hotel De La Poste, sede dell'evento: una vetrina internazionale di eccellenze italiane del turismo e dell'enogastronomia. Wine, Food, Travel e Winery: queste le quattro sezioni in cui si articolerà la manifestazione che sarà un importante appuntamento per addetti ai lavori, giornalisti e operatori del settore. Due giornate ricche di degustazioni a tema,  cene di gala in prestigiose case private, convegni e tavole rotonde tenute con la collaborazione di rinomate università: Università Cattolica del Sacro Cuore, Università Ca' Foscari e del suo Master Cultura del Cibo e Vino, IUAV di Venezia, Università di Udine e Università di Milano con la Dott. Evelina Flachi, membro del comitato "Scuola per Expo 2015".

Venissa sarà una dei principali protagonisti della Kermesse ampezzana. La prima edizione, tenutasi lo scorso settembre con grande successo, è stata l'occasione per Fabrizio Zardini e Gianluca Bisol di preannunciare pubblicamente l'amicizia fra Venissa e Vigna 1350, ambizioso e importante progetto supportato da Golden Moon e Bisol e ideato e realizzato da Fabrizio Zardini e Francesco Anaclerio con la collaborazione di Federico Menardi e Gianfranco Bisaro, che hanno creato un vigneto a ben 1350 metri d'altezza.

"Abbiamo fatto incontrare il vigneto più profondo del mondo, Venissa, con il più elevato d'Europa" spiegava Gianluca Bisol lo scorso settembre, "desideriamo creare un ponte enologico e culturale che unisca due eccellenze estreme: è naturale che sia nata questa amicizia speciale tra Venissa e Vigna 1350".

Enti, aziende e privati possono sostenere Vigna 1350 di Cortina attraverso il progetto "Adotta una vite": è possibile adottare un filare o una singola barbatella - così viene chiamata la giovane pianta di vite dai tecnici -, acquistando un certificato sul quale saranno riportati numero e posizione, contribuendo così all'iniziativa, che non ha scopo di lucro, ma esclusivamente mira a sperimentare tecniche di coltivazione della vite in montagna, in collaborazione con vari Enti Universitari. Sulla mappa virtuale posta sul sito www.adottaunavite.it e sulla recinzione del vigneto saranno apposti i nomi degli appassionati che avranno sottoscritto l'adozione e che saranno periodicamente informati sui momenti più importanti della stagione vinicola: una web cam monitorerà in tempo reale il vigneto. GustoCortina ha, inoltre, creato il Cortina Wine Club - Vini Estremi, che si pone come obiettivo la scoperta, la conoscenza e la degustazione dei vini, nati da luoghi estremi, del quale fanno parte di diritto tutti coloro che avranno aderito al progetto “Adotta una vite”.

GustoCortina ha già ricevuto il patrocinio dalla Regione Veneto, dal Comune di Cortina, dalle Regole d'Ampezzo, da Expo 2015, da Cervim, da Vite in Montagna, dall'Università Ca' Foscari di Venezia e dal Master in Cultura del Cibo e Vino Ca' Foscari e dallo IUAV di Venezia.

Domenica 16 alle 11.00 sarà possibile conoscere e degustare tre vini estremi, frutto di viticolture che sfidano i limiti posti dalla natura. Un tributo al Vigneto 1350, l'impianto sperimentale di Cortina. Sarà una preziosa occasione per gli appassionati di fare un'esperienza unica, trattandosi di bottiglie difficilmente reperibili. Gianluca Gargano, presidente della Velier (TripleA) guiderà l'assaggio di un rosso di Bodega Barranco Oscuro ottenuto da vigneti coltivati oltre i 1300 metri nelle terre alte dell'Andalusia.

Piero Lugano, titolare dell'Enoteca Bisson di Chiavari (Genova) presenterà Abissi, un metodo classico "dosaggio zero" da Bianchetta e Vermentino affinato a 60 metri di profondità in una baia della Riserva Marina di Portofino. Gianluca Bisol racconterà la sua sfida assieme a Desiderio Bisol e al winemaker Roberto Cipresso: far rivivere nella tenuta storica di Mazzorbo la Dorona, da cui si ottiene il nettare da un ettaro, unico e prezioso. Coordinerà Egle Pagano, giornalista de Il Secolo XIX. Alle ore 16, inoltre, Fabrizio Zardini e Gianluca Bisol saranno i relatori del convegno "La vite pioniera - I vini estremi nel mondo".

www.gustocortina.it - www.vignetocortina.it