Anno 51 N°100
Venezia, 10 giugno 2013
logo image
10/06/2013
IL CONSORZIO L’ITALIA ZOOTECNICA SI COSTITUIRA’ PARTE CIVILE NEI PROCESSI

Le notizie che sono rimbalzate oggi su radio e stampa, in merito all’arresto di 65 persone, con base operativa nel mantovano, per un giro clandestino di farmaci, destinati ad alimentare un “mercato nero”, privo di controlli fiscali e sanitari, con la possibilità di adulterare l’allevamento di animali, dimostrano che il sistema di sorveglianza italiano funziona e che non c’è via di scampo per chi pone in atto azioni fraudolente che potrebbero nuocere alla salute dei consumatori ed al benessere degli animali. Il Consorzio L’Italia Zootecnica, plaude alle Forze dell’Ordine per il lavoro svolto e comunica che si costituirà parte civile contro i criminali che con le loro azioni truffaldine mettono a rischio l’immagine di un settore già fortemente penalizzato dalla crisi di mercato e dalla concorrenza di carni importate dall’estero che, probabilmente, sono molto meno controllate che in Italia.