Anno 51 N97
Venezia, 4 giugno 2013
logo image
04/06/2013
RINPO YAK INCONTRA PIETRO BORTOLUZZI

Ieri in Provincia di Venezia a Ca’ Corner, il consigliere provinciale Pietro Bortoluzzi ha incontrato Rinpo Yak un tibetano che abita nel Minnesota,  negli Stati Uniti d’America, e ha intrapreso di sua iniziativa un rally solitario in bicicletta per diffondere un messaggio a sostegno del Tibet.

Partito da Bruxelles ha già percorso 3200 km, attraverserà più di 150 paesi e città di 13 stati europei. Oggi ha fatto tappa a Venezia portando la sua bicicletta direttamente sul pontile di Ca’ Corner, dopo averla caricata in barca attraversato il Canal Grande. 

Dopo il Belgio, la Francia, la Spagna, la Svizzera e ora l’Italia, la prossima tappa è l’Austria a Vienna.

 Rinpo Yak: «Ho deciso di intraprendere questa impresa in solitaria per l’Europa per fare appello ai capi di stato e ai cittadini dell’Unione europea affinché appoggino attivamente i tibetani residenti in Tibet che stanno sacrificando le loro vite all’insegna della libertà del popolo tibetano e del ritorno in Tibet di Sua Santità il Dalai Lama».

 Il consigliere provinciale Pietro Bortoluzzi, nell’accogliere Rinpo Yak con un saluto di benvenuto ha voluto manifestare la sua sensibilità ed attenzione nei confronti del Tibet.

Nel libro che porta in viaggio con sé e che raccoglie le firme di chi sostiene questo messaggio di pace, di promozione del dialogo e del rispetto dei diritti civili,  Bortoluzzi ha scritto «Caro Rinpo, appoggio pienamente il tuo generoso simbolico gesto, da europeo, e soprattutto da veneziano».  

 Bortoluzzi ha poi dichiarato «Ho avuto modo di esprimere la mia vicinanza alla causa tibetana in più occasioni; con una mozione per l’esposizione della bandiera tibetana come segnale di civiltà e nel 2009 con la richiesta di assegnare la cittadinanza onoraria al Dalai Lama. E’ importante sostenere il rispetto dei diritti fondamentali, della libertà di esercitare il proprio culto religioso e della convivenza civile».