Anno 51 N°46
Venezia, 13 marzo 2013
logo image
13/03/2013
VISITA ALL’ISTITUTO TECNICO TURISTICO ALGAROTTI DI VENEZIA

Ieri la presidente della Provincia di Venezia Francesca Zaccariotto ha effettuato un sopralluogo all’istituto tecnico turistico “Francesco Algarotti” di Venezia, dove ha incontrato la dirigente scolastica Marina Perini, rappresentanti degli insegnanti, degli studenti – Matteo Barbassa, Wenyi Cai, Jordan Calderone ed Elena Simonato, e dei genitori. La visita segue i recenti incontri al liceo artistico statale di Venezia, e ai licei classici “Eugenio Montale” di San Donà di Piave e “Marco Foscarini” di Venezia. Assieme alla presidente erano presenti gli assessori provinciali all’edilizia scolastica Giacomo Gasparotto e all’Istruzione Claudio Tessari, il dirigente del settore edilizia ingegner Andrea Menin, il responsabile dell’edilizia per Venezia centro storico, architetto Manuel Basso, il geometra Luca Berzoni, e il funzionario del servizio istruzione Stefano Zane.

 

Dirigente scolastica Marina Perini: «Per quanto riguarda la manutenzione dell’istituto in questi ultimi tre anni abbiamo avuto massima collaborazione dalla Provincia. Quando c’è stato bisogno i tecnici sono intervenuti con celerità e competenza. Un notevole contributo lo diamo anche noi con il nostro personale, per esempio nelle dipinture delle aule, perché abbiamo a cuore la salvaguardia di questa splendida sede, così pure gli studenti,e il personale, hanno a cuore la sede. Quello che chiediamo alla Provincia è di valutare le prospettive di questa scuola che oggi registra una notevole richiesta di iscrizioni ma a cui però mancano spazi adeguati. L’Algarotti ha da poco festeggiato i cinquant’anni di vita ed ha avuto sempre un’ottima rispondenza da parte degli utenti. In particolare negli ultimi quattro anni siamo passati da 9 classi prime a 10, poi alle 12 degli ultimi due anni. Per il prossimo anno abbiamo 352 nuove iscrizioni che significano potenzialmente 14 classi prime. Noi chiediamo che si faccia un ragionamento generale rispetto all’evoluzione dell’istruzione a Venezia centro storico, legandola al turismo che è il settore principe per l’economia di tutta la provincia, e di Venezia in particolare. Pensare di respingere iscrizioni ci sembra un peccato vista la prospettiva occupazionale offerta dalla scuola».

 

 Presidente Francesca Zaccariotto: «Questa è indubbiamente una scuola di grandi numeri, con un piano formativo d’eccellenza e un buon clima interno, che richiama moltissimi ragazzi da tutto il territorio. Questa amministrazione provinciale ha compiuto la scelta di investire le proprie risorse economiche nella sicurezza,sia della viabilità sia delle scuole, e nell’Algarotti solo nell’ultimo anno abbiamo investito oltre 300 mila euro anche per pavimentazioni, tendaggi, porte. Ma ho ascoltato con vero interesse le parole dei rappresentanti degli studenti e dei genitori, e vedremo come collocare la richiesta dell’Algarotti di avere non solo più aule, ma anche aule più adeguate.  Ricordo che nonostante la crisi generale e i tagli al bilancio, in questi quasi quattro anni abbiamo investito risorse per 64 milioni di euro sugli edifici scolastici di tutto il territorio. Ma gli edifici di Venezia centro storico hanno un bisogno particolare d’interventi più frequenti e delicati, molti li abbiamo ereditati in uno stato di vero abbanono».

 Assessore Claudio Tessari: «Sono richieste assolutamente condivisibili, che devono essere valutate nel complesso dell’offerta scolastica della città e della provincia. Valuteremo cosa sarà possibile fare nell’ottica complessiva del problema, e di una programmazione che considera tutte le realtà scolastiche».