Anno 51 N36
Venezia, 27 febbraio 2013
logo image
27/02/2013
CAMPAGNA STOP FEMMINICIDIO

Lanciata dalla Rete degli studenti medi del Veneto e da Udu, l’Unione degli Universitari, la campagna “Stop femminicidio #iocimettolafaccia” ha trovato piena e convinta adesione da parte della Commissione per le pari opportunità della Provincia di Venezia, le cui aderenti si sono ritratte in una foto e in un breve videoclip con l’immagine creata per l’occasione dai promotori. L’iniziativa si svolge infatti in rete, attraverso i social media, e per questo, dal Veneto, si è diffusa in breve in tutto il Paese con l’arrivo di migliaia di adesioni (e foto), da parte di gente comune e personaggi noti, che campeggiano nella bacheca della pagina Facebook e su Twitter (hashtag #iocimettolafaccia).

 

«Siamo in linea con il messaggio lanciato dalle reti degli studenti – afferma la presidente della Commissione provinciale Maria Elena Tomat - perché la politica deve trovare tempo e risorse per rimuovere le condizioni che conducono agli episodi di violenza di genere, pervasivi di ogni ambiente sociale e devastanti soprattutto in ambito familiare. Vogliamo dire basta a tutto questo, e rompere il muro di silenzio dietro al quale la violenza può continuare a perpetrarsi».

 

Numerosi gli aderenti alla campagna a livello nazionale: tra questi, don Luigi Ciotti e Gherardo Colombo. Chi desidera aderire può inviare il proprio scatto a