Anno 50 N208
Venezia, 29 novembre 2012
logo image
29/11/2012
L'APPARENTE MUTAMENTO (POLITICO)

(G.d'O.) I cambiamenti sono la conseguenza di un lento evolversi nel tempo, in politica come in natura; anche le rivoluzioni che entrano di colpo sulla scena della storia hanno avuto una sedimentazione culturale di anni prima di passare all'azione politica. Il mutamento è lento anche in natura: per millenni un figlio è nato da un uomo e una donna, ora è sufficiente una donna fecondata in ambulatorio (sempre da un seme maschile), tra qualche decennio la riproduzione in laboratorio (scegliendo i genii e le caratteristiche) potrebbe essere di uso comune. Verrebbe allora meno la millenaria caratteristica della riproduzione sostituita dal puro piacere edonistico dell'accoppiamento e del controllo (o programmazione) delle nascite. Una svolta nel pensiero occidentale che potrebbe essere accompagnata da furibonde lotte religiose e sociali tra conservatori e innovatori.